Davide Cencini intervistato da Penne Indipendenti su autoproduzione e dintorni

Darkwing è, finora, uno dei pochissimi titoli autoprodotti in Italia che siano riusciti a farsi strada fino al mercato editoriale librario vero e proprio. Anche se tali casi si contano ancora sulla punta delle dita, alcuni editori stanno dimostrando una crescente attenzione verso le realtà indie. Una dimostrazione di come il mondo dell’editoria mainstream stia finalmente reagendo a fenomeni come il self publishing, il print on demand e il libro elettronico.

Del nostro caso parla Penne Indipendenti di Mattia Bertoldi, blog di approfondimento su autoproduzione letteraria, scrittura, mercato editoriale e ebook, che pubblica una mia approfondita intervista proprio su questi temi. A prescindere dall’articolo che ci riguarda consiglio vivamente il blog di Mattia a chi è interessato all’argomento perché contiene una serie di articoli davvero penetranti.

Mattia Bertoldi – Quali motivi ti hanno spinto a scegliere la strada dell’autoproduzione nell’agosto 2010?

Davide Cencini – In parte ero stanco di aspettare dagli editori risposte che non arrivavano, ma soprattutto credevo nella forza dell’opera nel suo complesso. Volevo dimostrare che Darkwing valeva e secondo me il miglior modo era partire comunque e farlo vedere realizzato, anche per conto mio, sperando che prima o poi si smuovesse un interesse editoriale attorno al progetto… alla fine, ho avuto ragione.

Potete leggere l’intervista completa su http://penneindipendenti.blogspot.ch/2012/11/davide-cencini-un-altro-talento.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e approfondimenti, Eventi e interviste, Segnalazioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...