Foresta di Silentwood

Silentwood si trova nel cuore dell’Euras centrale; cresce sul corso del fiume Endel, prima dell’ansa di Nind, e si estende su un territorio di circa 4.000 ettari. Attraversarla richiede circa tre giorni di viaggio, posto che si voglia tentare l’impresa.

Si tratta di una tra le foreste tra le più antiche dell’Euras con un’età che supera di sicuro i 15.000 anni. Di certo è anche la più famigerata. Silentwood, infatti, è circondata da una tetra fama.

La foresta è perennemente avvolta in una fitta nebbia che rende difficile orientarsi, ed è spesso descritta come infestata da spettri e creature mostruose, in particolare gli inquietanti Silenziosi che si aggirano senza meta in ogni suo angolo. Si dice che vi dimori un’oscurità ancestrale, ed è accuratamente evitata dagli abitanti della regione pur sorgendo esattamente tra le due importanti cittadine di Andorr e Nind. Il motivo è ben noto: chi vi entra, difficilmente ne esce.

the_strange_invitation_by_intao-d2z4lav

Su gentile concessione di intao.deviantart.com (click per aprire)

Nel corso del tempo infatti Silentwood ha inghiottito una quantità impressionante di persone che vi sono scomparse dentro senza lasciare traccia. Si ritiene coloro che vi si smarriscono entrino in qualche modo a far parte della foresta stessa e la aiutino a crescere, dato che il suo territorio nel corso dei secoli si è esteso in modo lento ma costante. I tentativi di arrestarne l’avanzata si sono risolti nella scomparsa di molti sventurati boscaioli; oltretutto, gli alberi abbattuti sembravano ricrescere durante la notte, perciò si è preferito cercare di tagliarla fuori dalle strade maestre che oggi vi girano intorno. Di tanto in tanto dei viandanti stranieri che non conoscono tali voci vi si avventurano sperando di risparmiare qualche giorno di viaggio, e puntualmente scompaiono, confermando le superstizioni che circondano il luogo.

In tempi recenti è noto l’episodio riguardante un boscaiolo riuscito a uscire dalla foresta dopo aver vagato al suo interno per giorni; il poveretto morì dopo molte ore di delirio, in cui ha parlò di corvi, spiriti erranti e persone trasformate in alberi durante il sonno. Da allora l’accesso alla foresta fu vietato per motivi di sicurezza. Ciononostante riesce ancora a fare vittime, come un paziente ragno che attende che gli insetti cadano nella sua tela.

forever_still_by_adelenta-d3dzfmx (silentwood)

Su gentile concessione di selenada.deviantart.com (click per aprire)

Il viaggio di Peter attraverso questa foresta getta finalmente luce sui suoi misteri e sulla sua vera natura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...