Generali dell’Armata degli Scheletri

Tra le fila delle armate di Greyven trovano posto alcuni guerrieri eccezionali, considerati dei capi tra i loro simili.

generali-armata-scheletri

Hemmer

Un capotribù orco grigio dotato di eccezionale forza e carisma, capace di riunire molti clan sotto il suo comando. E’ considerato il generale più potente di tutti; oltre a una forza mostruosa possiede una notevole maestria nel combattimento. Si distingue per il suo aspetto primitivo, i canini inferiori lunghi come zanne, una singolare striscia di pelo al centro della schiena e la statura che arriva a toccare addirittura i 2,20 m.

Hemmer viene scelto da Vonatar per guidare gli orchi grigi e riceve il Marchio sull’occhio sinistro. Il suo potere si incanala incanala nell’arma che brandisce creando schianti devastanti.

Durante la battaglia di Candral, Hemmer affronta contemporaneamente Durin Dardodiferro e Menasodo, tenendo loro testa. Nel corso del combattimento Durin riesce a mozzargli una mano con una scure. Come gesto di ammirazione nei confronti dell’avversario, Hemmer rimpiazza l’arto perduto facendosi impiantare nel braccio la testa della sua arma, la Gertrude, un’ascia/martello.

Torvak

Torvak è un generale mercenario appartenente alla stirpe degli orchi turrok. Ha un animo corrotto e lascivo, ma è anche molto fedele al suo nuovo padrone Vonatar.

Durante il consiglio in cui viene forgiata la grande alleanza delle Terre Grigie riceve il Marchio sul petto, in corrispondenza del cuore. In seguito decora la sua armatura con uno stemma sul pettorale per rispecchiare la sua cicatrice.

E’ un cavaliere di zertag molto abile ed è specializzato nel combattimento con due scimitarre. Il potere del marchio si estende alla sua cavalcatura, rendendoli entrambi più veloci, più forti, più resistenti e capaci di manovre aeree più difficili.

Torvak incrocia le spade con Lilian durante l’invasione di Candral in uno spettacolare duello aereo e subisce una dura sconfitta per mano della mezz’elfa, tuttavia non è ancora noto se sia sopravvissuto alle ferite; il suo corpo al momento è nelle mani dei Necrofori.

Galik

Il re dei goblin è una creatura profondamente infida, tuttavia il suo incommensurabile terrore nei confronti di Vonatar ne assicura la piena fedeltà.

Galik riceve il Marchio sulla lingua, che in seguito diventa innaturalmente lunga e potente. Nonostante la piccola statura, la sua forza aumenta notevolmente, in particolare quella delle mandibole che riescono a spezzare addirittura una catena di ferro. E’ inoltre in grado di sopportare senza problemi tossine e veleni letali perfino per il robusto sistema immunitario goblin.

Non è in grado però di sopportare il calore delle fiamme di Samir, che gli incenerisce la faccia durante una battaglia sugli Artigli di Xagash.

Skalda

Una matriarca mousekad ambiziosa quanto letale, Skalda guida il suo popolo di predoni sotto le insegne di Greyven. Riceve il Marchio sul palmo della mano, ma non è ancora noto quali poteri abbia ottenuto dopo la cerimonia.

Bohrs

Bohrs Utgart proviene da un nobile casato boharrim. E’ un guerriero molto composto, dall’indole stoica, ma anche rabbioso. Condivide un’antica rivalità con Gabos che anni addietro fu costretto a uccidere suo padre e suo fratello durante una battaglia a Southgard; da allora Bohrs ha giurato eterna vendetta ai Dumithral e Vonatar gli ha offerto un’occasione per portare a termine i suoi propositi.

E’ l’unico generale a non chiedere denaro e onori in cambio della sua alleanza, ma un nuovo territorio fertile per la sua gente. Riceve il Marchio sull’ombelico; non è ancora noto quali poteri gli abbia trasmesso.

Hedovar

Il graylander Hedovar poteva diventare il generale umano dell’Armata degli Scheletri, ma tenta sconsideratamente di assassinare Vonatar nella speranza di conquistare Vraag. Invece di imprimergli il Marchio, Vonatar lo punisce per il suo tradimento trasformandolo in uno zombi e mandandolo a uccidere la sua stessa famiglia.

Ragnar

L’ultimo ad aggregarsi all’Armata degli Scheletri è Ragnar (v. scheda), capobranco wolfkahn. Riceve il Marchio sulla fronte assieme allo spirito dello stregone Korvan, tramutandosi nel misterioso Ragnar Haaraokra.

Annunci