Elfi selvatici

elfi selvatici

Gli Elfi selvatici, o elfi dei boschi, sono tribù elfiche la cui cultura è regredita a uno stato barbarico o parzialmente selvaggio. Questi clan si possono incontrare nel cuore delle foreste, dove conducono un’esistenza semplice e legata alla natura, fatta di caccia, pesca e riti tribali.

A dispetto del loro stile di vita primitivo gli elfi selvatici non sono incivili e conservano ancora maniere e nozioni di magia ereditate dai loro antenati. Hanno una mente pronta e ben organizzata, forse più simile agli elfi antichi di quanto non si pensi. Ne esistono sia di etnia shyit che eld; la maggior parte dei clan sono misti e praticano spesso matrimoni di scambio, per cui la loro carnagione tende generalmente al mulatto. Il loro atteggiamento verso il mondo esterno varia da clan a clan; alcuni sono amichevoli e intrattengono relazioni commerciali, altri sono diffidenti, preferendo tenersi lontani dagli estranei. Alcuni sono addirittura ostili e attaccano chiunque entri nel loro territorio. In ogni caso gli elfi selvatici non si incontrano spesso nelle città. Hanno un arco di vita potenziale che si aggira attorno ai 200 anni, ma spesso vivono molto meno a causa dei pericoli a cui sono soggetti.

Tra tutti gli elfi, quelli selvatici sono gli unici a possedere sensi più acuti del normale, inclusa una migliore visione crepuscolare che è loro utile nella caccia.

Gli elfi selvatici riservano una devozione formale alle antiche divinità del loro popolo, Symarill e Seline, ma sono in grande maggioranza dediti al culto di Shanna Lumaan.

Annunci