Jemm

Prima apparizione: Libro II – L’Armata degli Scheletri
Nome completo: Jemm Hadar
Razza: Gnomo, radiante della Terra
Età: 19 anni
Provenienza: Thella (Nind)
Organizzazioni: Solar
Scuola e rango: Cavaliere della Sacra Scuola della Terra
Maestri: Haldar, Hun

Citazione: “Il vero maschio non ha sentimenti!”

jemm-demetra

Storia e origini:

Jemm fa parte della squadra di giovani guerrieri Solar incontrata da Peter e i suoi compagni nella città di Nind. E’ di estrazione popolare, proveniente da una famiglia di macellai di Gianga. Nonostante i suoi modi grossolani, è un guerriero valoroso che si distingue per il proprio coraggio e non teme il confronto con alcun avversario. Spesso però viene sottovalutato per la sua bassa statura, e questo lo fa infuriare… con conseguenze dolorose per chi si fa beffe di lui.

Libro II & DLC Dal Tramonto all’Alba: Jemm fa la sua parte fin dal momento in cui deve scendere in battaglia per difendere Nind dai wolfkahn al fianco dei suoi compagni. In seguito, durante l’occupazione, partecipa a varie missioni in territorio nemico per recuperare beni di prima necessità per i rifugiati. Durante una di queste azioni la sua strada si incrocia con quella del Grande Maestro Gabos, che salva lui e la sua compagna Demetra da un branco di famelici blaat. Questo incontro segna nella vita del giovane un vero e proprio punto di svolta che lo fa uscire dal vicolo cieco in cui era caduta la sua maturazione come Solar. La presenza di Gabos, sia come maestro che a livello umano, riesce a spronarlo fino a risvegliare il suo lato spirituale. Durante l’assedio del monastero di Thella Jemm combatte valorosamente al fianco del Grande Maestro e salva alcuni civili trattenendo da solo una frana. Scompare nel crollo, ma viene recuperato poche ore dopo, ancora vivo e con ferite di lieve entità, solo per rendersi conto che la sua squadra è destinata a sciogliersi a causa delle vicende personali dei suoi amici. Quando Gabos gli offre di diventare suo allievo, accetta con entusiasmo di lasciarsi alle spalle la sua vecchia vita e di seguirlo a Solenor.

Personalità

Alcuni descrivono Jemm come un cafone e un maschilista; Haldar e Gabos, intuendone meglio il potenziale, preferiscono pensare a lui come un diamante allo stato grezzo. I suoi modi sono triviali e fin troppo spontanei, ma dietro l’atteggiamento spavaldo che si sforza tanto di assumere si nasconde un guerriero coraggioso e un ragazzo dotato di un animo sensibile. Ad esempio coltiva in segreto l’interesse per la poesia, in particolare per i componimenti del poeta Otto Balder che si rivela poi essere lo stesso Gabos, e nutre un sentimento non ricambiato per la sua compagna Demetra, con cui battibecca di continuo. Nonostante la piccola statura, è un tipo fisico, che pensa che essere un guerriero significhi soprattutto fare a botte. Con l’aiuto di Gabos scoprirà che non è così.

Capacità e poteri: L’abilità di Jemm risiede sicuramente nella sua padronanza di varie tecniche Radiant di buon livello e nella sua capacità di improvvisare. Il suo stile di combattimento è influenzato dal suo carattere, infatti riesce a immergersi nel terreno e a spuntare fuori all’improvviso attaccando gli avversari con tecniche di intrappolamento e cloni di roccia animati. Inizialmente riusciva a produrre soltanto due-tre cloni, ma più di recente è arrivato addirittura a una dozzina. Può rendere la sua pelle abbastanza dura da spezzare le armi di ferro e respingere le frecce. E’ il membro più potente del suo gruppo, infatti il suo tasso di microemissione è il più elevato tra tutti, ma i suoi progressi sono rimasti a lungo bloccati dalla sua incapacità di comprendere l’aspetto spirituale delle sue abilità Radiant. Con l’aiuto del suo nuovo maestro Gabos tutto questo sta cambiando e Jemm ha iniziato a muovere i primi passi in un mondo interiore più vasto.

Tecniche conosciute: Alterare Terra, Duplicato di Roccia, Pelle di Roccia, Posizione Difensiva I (La Roccia non Ceda), Squalo di Terra.


Taccuino dell’autore

Jemm è un personaggio che sta riscuotendo un crescente interesse grazie alla sua simpatia. E come si può non trovarlo irresistibile? Questo gnometto piccolo ma coraggioso, volgarotto e allo stesso tempo nobile d’animo, fa delle sue contraddizioni il proprio punto di forza. Non è certo un eroe tragico (preferisce lasciare quel ruolo a Liam), ma un giovane che ha bisogno di una guida per trovare la propria strada. Con Gabos si è creata da subito una bella alchimia, questi due personaggi sembravano fatti l’uno per l’altro, perciò davvero non potevo fare a meno di accoppiarli!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...