Wyrm delle profondità

Prima apparizione: Libro II – L’Armata degli Scheletri
Categoria: Bestie

I wyrm delle profondità sono dei colossali vermi carnivori diffusi nelle terre selvagge, particolarmente nei terreni paludosi e desertici. La loro lunghezza va dai tre metri delle specie pigmee ai venti e oltre di quelle colossali. Non hanno occhi, e la loro bocca è dotata di sei strutture mandibolari per trattenere le prede. Il colore più frequente è grigio chiaro ma ne esistono varietà vivacemente colorate. Alcuni sono in grado di sputare acido, fuoco o ghiaccio.

Queste creature tipicamente abitano nel sottosuolo e passano lunghi periodi in letargo, ma occasionalmente si svegliano e risalgono in superficie in cerca di cibo. Sono incredibilmente possenti, in grado perfino di spaccare la roccia, e riescono a divorare praticamente qualunque cosa.

I wyrm sono stati creati dagli xaeloth durante la Guerra dei Sette Occhi a partire da una specie di vermi del tutto innocua. Non possono essere ammaestrati per via della loro intelligenza elementare, tuttavia possono essere controllati con la magia per servire come guardiani o guerrieri.