Spada dai Sette Occhi

Duemilaquattrocento anni fa, il dio Xagash tentò di distruggere Corown e quasi vi riuscì, venendo fermato solo dai primi cinque Grandi Maestri Solar della leggenda. La Spada dai Sette Occhi, l’arma che gli conferiva un potere superiore a quello degli altri dei, fu sigillata da Adamantis col proprio sangue e portata nel mondo mortale dall’angelo Naariel, che la imprigionò nel proprio corpo pietrificato al prezzo della vita. Xagash cadde in un sonno eterno, e la Spada fu perduta per moltissimo tempo.

Venne ritrovata cinque secoli fa, all’epoca della fondazione di Candral. Per custodirla fu edificato un monastero Toras, all’interno del quale i Solar hanno sempre mantenuto una presenza in segreto. Da allora nessuno vi si è più avvicinato, e col tempo è stata quasi dimenticata.

Poco dopo l’arrivo di Peter a Candral, l’attacco del Teraskar ne causa il risveglio. Peter la impugna nel tentativo di difendersi, inconsapevole di cosa sia davvero, e la Spada stringe con lui un legame simbiotico che lo trasforma nell’invincibile Darkwing. Ora è legata a lui anima e corpo e si crede che miri a renderlo l’araldo di Xagash, destinato a causarne il risveglio, che porterà la fine del mondo. Peter non può separarsene, perché questo lo ucciderebbe; può solo sperare che Drago Assopito, l’attuale Grande Maestro dei Solar, sia in grado di sciogliere la maledizione e rimandarlo nel suo mondo.

Quale che sia la sua vera natura, la Spada sembra avere degli scopi propri di cui Peter è parte integrante. E’ molto più di un oggetto, si tratta di un’entità vivente e pensante che condivide un forte legame telepatico col suo portatore. Manifesta spesso una sua personalità ben definita, spingendo Peter alla violenza in ogni possibile occasione e tentando di isolarlo da coloro a cui tiene. Si comporta come un’amante gelosa, e sembra pretendere che Peter si doni a lei incondizionatamente; talvolta dimostra anche un macabro senso dell’umorismo. Nei momenti più furiosi della battaglia capita che le loro menti si uniscano e insieme diventino Darkwing, un guerriero brutale e crudele che spazza via qualunque nemico gli si pari davanti (per i poteri di Darkwing, vedi in fondo alla scheda di Peter).

Caratteristiche

“Un’arma in grado di uccidere gli dei”; con questa definizione la spada di Xagash è stata consegnata al mito.

La Spada dai Sette Occhi si nutre di energia vitale, che assorbe tramite contatto fisico. Questo fenomeno è assimilabile a un vero e proprio processo digestivo; quando trafigge un essere vivente, la Spada emette un campo Radiant che fa collassare la sua intera massa fisica convertendola in energia. Questa energia si accumula al suo interno e, ogni volta che raggiunge una soglia critica, la Spada riesce a spezzare uno dei sigilli posti sui suoi occhi da Adamantis. All’apertura di ogni occhio corrisponde anche una maggiore simbiosi col suo portatore e lo sviluppo di nuove facoltà. Anche la sua volontà si rafforza divenendo progressivamente più dominante.

Quando la Spada si trova di fronte a una situazione che la eccita (tipicamente, un combattimento con prede potenziali) i suoi occhi si aprono e la lama emette un’aura luminosa azzurro-verde. Normalmente la Spada tiene gli occhi chiusi, ma può aprirli in qualsiasi momento se le interessa osservare qualcosa in particolare. Anche con gli occhi chiusi può percepire l’ambiente attraverso i sensi del suo portatore e percezioni extrasensoriali di estensione sconosciuta.

La Spada è un potentissimo conduttore di Radiant. Perfino nel suo stato di quiete, emette una tale quantità di Energia Negativa che il semplice contatto fisico risulta letale per una persona normale; chiunque abbia tentato di impugnarla è morto all’istante, anche se Peter sembra aver stabilito con lei una simbiosi che lo rende immune a questo effetto. Non è del tutto chiaro se la capacità della Spada di uccidere al tocco sia una sua proprietà naturale o un’abilità che esercita intenzionalmente; quel che è certo è che non tollera di venire brandita da altri che il suo prescelto. Un individuo in grado di sopportare le sue emissioni di Energia Negativa può tentare di impugnarla e sperare di sopravvivere, ma il contatto diretto consuma i tessuti viventi come un potente acido.

Quando colpisce un essere vivente, la lama rilascia un agente anticoagulante in grado di inibire la rigenerazione dei tessuti per alcune ore, causando ferite difficili da curare. Tale “fluido” riesce ad avere effetto anche sulla materia biosintetica ed è assimilabile al veleno che alcuni predatori iniettano nelle proprie vittime per pre-digerirle. La Spada, comunque, dimostra scarso interesse verso gli organismi sintetici, perché quasi privi di energia vitale, mentre desidera ardentemente consumare ciò che è vivo.

Le ferite inflitte dalla Spada dai Sette Occhi non si limitano al danno fisico; la sua aura arriva a lacerare la trama Radiant che compone lo spirito delle sue vittime, rendendola capace di danneggiare o distruggere l’anima stessa dei nemici che abbatte. Anche venire colpiti dalla Spada e sopravvivere significa restarne segnati per l’eternità.

Per contenere la sua aura viene trasportata in un fodero isolante in hexaflon. Nonostante questo le sue emissioni negative restano individuabili anche a grande distanza da un radiante esperto.

La Spada non è forgiata in comune acciaio, ma in indistruttibile ethernium, un metallo divino in grado di assorbire e amplificare il Radiant. L’elsa in cui sono incastonati i sette occhi è di un materiale pietroso, simile all’ossidiana; gli occhi invece sono di origine organica. La leggenda vuole che appartenessero a Xagash in persona, che se li è strappati per trapiantarli sulla Spada in modo da legarsi profondamente a lei; infatti Xagash era originariamente noto come il Dio dai Sette Occhi, mentre dopo è diventato il Dio Cieco.

La donna nella Spada

Nella Spada dai Sette Occhi alberga un’entità senza nome che si mostra a Peter nella forma di una donna sensuale, il cui corpo è fatto di tenebra, ad eccezione dei suoi sette occhi, di cui due sul dorso delle mani, due al posto dei capezzoli e uno sull’ombelico. Questa entità, che non ha un corpo fisico ma si manifesta solo nella mente di Peter, cerca costantemente di tentarlo e fa affermazioni provocatorie nei suoi confronti. Si vanta di non essere una bugiarda, anche se evita sistematicamente di fornire qualsiasi informazione su chi sia davvero e quali siano i suoi scopi, e dimostra di avere anche un senso dell’umorismo pungente, per quanto tetro.

peter e la spada

Poteri

In aggiunta al potenziamento delle proprie facoltà, ogni volta che si apre un nuovo occhio il Guardiano della Spada ottiene alcuni poteri specifici. Gli effetti di questo processo sono ancora da scoprire, pertanto questo elenco è da considerarsi in aggiornamento.

Primo occhio

  • Furia berserk. Il Guardiano subisce un accesso di rabbia in cui la sua forza, la sua velocità e la sua aggressività aumentano a dismisura.
  • Aura di terrore. Darkwing emette un’intensa aura di terrore che influenza i nemici a livello spirituale.
  • Sensi acuti. I sensi del Guardiano, in particolare vista e udito, diventano più sensibili di quelli di una persona normale.

Secondo occhio

  • “Vista” soprannaturale. Il Guardiano riesce a vedere attraverso le illusioni ed è consapevole dei meccanismi segreti della realtà.
  • Capacità di percepire le aure Radiant. Solo quando è concentrato, ma con estrema accuratezza. Questa capacità supera le tecniche di camuffamento dell’aura.

Terzo occhio

  • Visione temporale. La vista soprannaturale del Guardiano si estende attraverso il tempo. E’ in grado di osservare tracce di eventi accaduti nel luogo dove si trova nelle ultime ore e di prevedere le mosse degli avversari di alcuni istanti.
  • Percepire Radiant sempre attivo. Capacità di nascondere la propria aura Radiant.
  • Capacità di proiezione e manipolazione energetica considerevolmente aumentate.

Storia

Nessuno conosce le origini di questo potente artefatto, non più di quanto siano note quelle di Xagash stesso. C’è chi sostiene che l’abbia creata il dio oscuro, altri che la sua origine sia del tutto aliena e che Xagash ne sia solo venuto in possesso. Quale che sia la sua storia, è di certo l’arma più temuta dell’universo conosciuto.

Secondo quanto tramandato dagli studiosi toriani, il legame che Xagash aveva stretto con la Spada trapiantandovi i suoi stessi occhi gli consentiva di abbattere le barriere dimensionali e riversare su Corown orde di demoni xaeloth. Durante l’assalto all’Aesyl, il Dio Cieco la usò per trafiggere Ishtar, che ne venne quasi annientata. Adamantis riuscì a sigillare i suoi occhi col proprio sangue, e da allora la Spada è rimasta dormiente su Corown, imprigionata nel corpo pietrificato di un angelo.

Il suo influsso ebbe l’effetto di corrompere tutto il territorio circostante per chilometri, trasformandolo in una palude infestata da ogni sorta di creature malvagie. Questa piaga guarì solo tra il XIX e il XX secolo grazie a una progressiva opera di bonifica con cui l’Euras si riappropriò del territorio inquinato trasformandolo in un luogo vivibile, che oggi è noto come Undar meridionale.

La cittadina di Candral sorse proprio al centro di questa zona. La Spada riemerse nel 1956 d.A. durante gli scavi per le fondamenta del monastero del paese, che portarono alla luce il blocco di roccia in cui era imprigionata. Diverse persone morirono nello sconsiderato tentativo di estrarla, tra cui il figlio dell’imperatore Belliano II. Il sovrano ordinò che la Spada fosse distrutta, ma ogni tentativo fu vano e così vi fu costruito attorno il monastero con lo scopo di custodirla.

Qui la Spada attese fino al 2443, anno in cui entrò in possesso di Peter Klein. Il risveglio della Spada e la profezia su un viaggiatore di un’altra dimensione fanno presagire un imminente ritorno di Xagash.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...