Berserker

Prima apparizione: Libro III – La Freccia d’Oro
Categoria: Non-morti
Classe: 3 (Elite)

I Berserker sono spaventosi guerrieri non-morti nati da una sacrilega alleanza tra i Necrofori e i seguaci del Dio del Massacro, Orkul. Queste creature hanno fatto la loro comparsa nella battaglia di Deras Lamantir, dove hanno inflitto pesanti perdite alle forze euriane.

Un Berserker è una forza omicida inarrestabile che, una volta sguinzagliata sul campo di battaglia, non si ferma davanti a nulla finché tutto attorno a lei non è morto. I berserker sono molto abili in combattimento e altrettanto difficili da uccidere poiché non provano dolore né fatica e sono in grado di continuare a battersi perfino dopo aver incassato danni massicci. Non temono per la propria incolumità e cercheranno di uccidere il nemico anche a costo di venire ridotti in pezzi. La loro brutalità è famosa, infatti queste creature non distinguono tra amici e nemici e massacrano perfino le truppe alleate che trovano sulla loro strada senza pensarci due volte. Possono essere tenuti sotto controllo soltanto da chierici da battaglia che abbiano studiato gli incantesimi appropriati.

Ciò che spaventa di più dei Berserker, però, è il fatto che un tempo fossero guerrieri che si sono sottoposti volontariamente alla trasformazione, un rituale incredibile doloroso in cui la loro faccia viene tagliata via con un coltello per esporre il teschio e inchiodata sul pettorale della loro armatura o sul loro scudo, a testimonianza della loro rinuncia a qualsiasi sentimento umano e al fatto che hanno abbracciato un’esistenza interamente dedicata alla violenza. Sono degli autentici mostri che esistono solo per distruggere.

Annunci