Zabet

Prima apparizione: Libro II – L’Armata degli Scheletri
Razza:
 Umana (avalanca), radiante dell’Energia Positiva (Corpo)
Età:
 24 anni
Provenienza:
Nata nella Terra degli Elementi; residente a Solenor
Parentele e relazioni:
 Nessuna conosciuta. Forti legami con Kai, Samir, Maris, Lilian e Drago Assopito.
Organizzazioni:
 Solar
Scuola e rango: Caposcuola della Sacra Scuola dell’Energia Positiva, specializzata nella Sottoscuola del Corpo come Guaritrice.
Maestri: Kai (tecniche di base), Drago Assopito (tecniche di combattimento), Galavan (arte medica)
Pronuncia del nome: Zàbet

“Su, su, non fare il bambino!”

Storia

zabet-figurainteraZabet è un’abilissima guaritrice che dirige i servizi medici al monastero di Solenor. E’ di origini avalanche proprio come Samir e Maris, ma proviene da una diversa tribù, e fu portata nell’Euras da adolescente assieme a loro. Da allora li unisce una salda amicizia.

Radiante del Corpo di grande talento fin da bambina, ha studiato le arti mediche dapprima sotto la tutela di Kai e Drago Assopito, per poi specializzarsi in discipline avanzate come discepola del guaritore Galavan. Alla prematura morte del suo maestro, Zabet gli è subentrata assumendo la direzione dell’infermeria del monastero di Solenor. Ha curato Peter dopo il suo violento scontro con Vonatar e ha salvato la vita di Samir che aveva riportato gravi ferite nel corso di una missione. Più di recente si è fatta valere anche nella battaglia di Deras Lamantir.

Personalità

Zabet può sembrare un po’ rude nei modi, ma si preoccupa molto della salute dei suoi pazienti. Se c’è una vita in pericolo non lascia nulla di intentato; ha un carattere volenteroso e sincero che ispira fiducia a chiunque si trovi a ricevere le sue cure. E’ un medico molto competente, che si adira quando vede al lavoro gli incapaci.

Capacità e poteri

zabet-mbZabet si è dedicata a fondo allo studio delle arti mediche a scapito delle discipline marziali, non è quindi una guerriera eccezionale, ma questo non significa che non sappia cavarsela più che bene nel maneggiare una spada. E’ abile anche con i pugnali da lancio, che all’occorrenza usa come strumenti chirurgici.

Le sue abilità taumaturgiche sono notevoli, è capace infatti di usare le tecniche di guarigione a un livello superiore a quello di Kai e forse dello stesso Drago Assopito, grazie anche alla sua predisposizione innata nell’uso del Radiant del Corpo. Può purificare il sangue di una persona da tossine e veleni. Sta perfezionando la tecnica della Rigenerazione, ben superiore a quella della Guarigione perché in grado di far ricrescere parti del corpo danneggiate o mancanti, ma per il momento riesce a usarla solo su se stessa.

Zabet è dotata di una mente particolarmente brillante e si distingue da molti Solar perché studia le abilità Radiant non solo tramite il combattimento ma anche dal punto di vista scientifico, per mettere a punto nuovi tipi di cure. E’ convinta che dallo studio dei poteri dei radianti possano arrivare scoperte in grado di contribuire al progresso di tutta l’umanità.


Taccuino dell’autore

Pur rimanendo per tutto il secondo e il terzo volume un personaggio secondario, Zabet si è pian piano ritagliata un bel posticino nel cuore dei lettori. E’ una ragazza davvero brillante che non manca mai di conquistarsi il suo spazio nei momenti in cui compare.

Ho creato Zabet perché fosse un medico moderno in un’epoca in cui la distinzione tra scienza e magia non è ancora del tutto chiara. Per me incarna il pensiero scientifico; il suo essere un medico donna in un mondo pieno di guaritori uomini che usano la magia divina senza sapere davvero come funziona il corpo umano, la rende un personaggio coraggioso e illuminato, in anticipo sui tempi.

E poi vado matto per il suo look! Rasata a zero con una treccia lunghissima, e quelle fossette alla Mary Jane Watson le trovo molto dolci. Merita proprio un po’ di spazio in più nei prossimi libri.

Annunci